Categoria: News

Si presenta in ospedale per sottoporsi ad una interruzione volontaria di gravidanza ma la polizia, al termine dell'intervento, la arresta perche' irregolare. E' accaduto a Treviso ad una ragazza ghanese di 20 anni, senza fissa dimora. Il presidente della provincia di Pordenone afferma “La norma che vieta di segnalare alle autorità i clandestini che utilizzano le strutture sanitarie è un'autentica vergogna” e chiede al ministro dell’Interno Maroni di attivarsi per rivedere gli articoli legislativi riguardanti l'assistenza sanitaria a chi risiede illegalmente in Italia. In particolare propone di abrogare la disposizione che prevede il divieto per il personale sanitario di segnalare alle autorità di Polizia i clandestini che richiedono aiuto medico.

La SIMM risponde dal sito di La Repubblica-Metropoli.

Commenti (0) Visualizzazioni:: 162

Categoria: News

Nel mondo ci sono 2,7milioni di vittime di tratta, di cui l’80% è costituito da donne e minori. In Italia sono 54.559 le vittime che hanno ricevuto assistenza e protezione nel periodo compreso fra il 2000 e il 2007 e di esse 938 erano minori. Un fenomeno che raggiunge fatturati altissimi che come auspicato dall’organizzazione internazionale Save the Children nel dossier “Piccoli schiavi” sulla tratta dei minori in Italia, va contrastato attraverso buone leggi ed efficaci programmi di sostegno.
(Newsletter n°29  di programmaintegra.it - settembre 2008.
http://www.programmaintegra.it/)

Commenti (0) Visualizzazioni:: 179

Categoria: News

Il mondo è dei migranti: sono milioni di persone in viaggio. I connotati dei paesi d’approdo ne escono rivoluzionati. Cresce l’immigrazione legale nei paesi dell’Ocse ma più lentamente rispetto al passato. È una delle conclusioni dell’International Migration Outlook 2008 dell’Ocse. Secondo il rapporto annuale dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, nel 2006 (l’ultimo anno di riferimento statistico) gli immigrati legali permanenti sono aumentati nei paesi che aderiscono all’organizzazione del 5 per cento, con una crescita fortemente ridotta rispetto al 12 per cento del 2005 e al 18 del 2004. L’Italia, con un più 3 per cento, si attesta al di sotto della media.

Commenti (0) Visualizzazioni:: 182

Hai trovato errori o refusi ti invitiamo a segnalarli al seguente link