XIII CONGRESSO SIMM

Categorie: Consensus e Congressi SIMM News

XIII Congresso SIMM di Agrigento del 14-16 maggio 2014. Oltre 200 operatori sociali e sanitari, medici, infermieri, assistenti sociali e persone interessate al tema della salute degli immigrati provenienti da tutta Italia, 21 relazioni in plenaria, 22 comunicazioni di esperienze territoriali, 66 poster esposti e commentati in due sessioni, oltre 320 gli autori degli studi e ricerche, un ricco volume degli atti di oltre 200 pagine, 5 sessioni scientifiche frequentate e partecipate con domande e dibattito proseguito anche nei momenti di pausa … sono questi i numeri del XIII Congresso della Società Italiana di Medicina delle Migrazioni (SIMM) dal titolo esplicativo “Responsabilità ed equità per la salute dei migranti: un impegno da condividere”. Su questo concetto chiave ci si è confrontati tra operatori del servizio pubblico, con il mondo del volontariato e del privato sociale, dell’associazionismo, dell’università e delle istituzioni. Proprio questa è una caratteristica della SIMM, essere un caleidoscopio di esperienze e competenze, avere una “storia meticcia” per appartenenza ma sapersi coagulare su obiettivi comuni e condivisi. Il Congresso ha esaltato in primo luogo l’essere rete, tante diversità intrecciate e collegate tra loro, dal nazionale al locale con i Gruppi Immigrati e salute, i GrIS presenti in 14 Regioni, ma ha anche definito alleanze strategiche in base agli argomenti trattati: con l’Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione (ASGI) in particolare per una specifica attenzione sull’applicazione della normativa e per l’impegno contro le discriminazioni; con il Gruppo di Lavoro per la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (Gruppo CRC) ed il Gruppo di Lavoro Nazionale Bambino Immigrato della Società Italiana di Pediatria (GLNBI–SIP) perché investire sui i bambini è garanzia di salute; con l’Osservatorio Italiano sulla Salute Globale (OISG) perché l’impegno contro le disuguaglianze, la promozione dell’equità in Italia siano arricchite dall’esperienza internazionale e dallo studio e comparazione dei diversi sistemi sanitari.

  • Raccomandazioni finali

 
Altri materiali

  • Articolo sul sole24ore sanità
  • Nagazzetta maggio '14 con approfondimento XIII Congresso SIMM
  • Relazione introduttiva Presidente SIMM Affronti
  • Intervento di Marco Mazzetti - SIMM
  • Intervento di Giovanni Baglio - SIMM
  • Intervento di Salvatore Geraci - SIMM
  • Intervento di Patrizia Carletti - Tavolo Interregionale Immigrati e servizi sanitari
  • Intervento di Serena Battilomo - Ministero della Salute

14 maggio 2014. Prima giornata del XIII Congresso della SIMM. Con il benvenuto ai congressisti da parte del presidente della SIMM, dr. Mario Affronti e la lettura inaugurale “Lampaduza” a cura di Davide Camarrone inizia oggi alle ore 17:00 al Teatro Pirandello di Agrigento, il XIII Congresso nazionale della Società Italiana di Medicina delle Migrazioni “Responsabilità ed equità per la salute dei migranti: un impegno da condividere”.  Prima dell’inaugurazione del Congresso, dalle 10.00 alle 13.00, nell’ex Collegio dei Padri Filippini, in via Atenea sono previsti lo “Spazio incontri paralleli” e la “Sessione Giovani”. Nello Spazio Incontri Paralleli il Coordinamento nazionale dei gruppi Immigrazione e Salute della SIMM (GrIS) attraverso il suo coordinatore nazionale, dott. Salvatore Geraci, incontrerà le unità territoriali, i GrIS (Gruppi Immigrazione e Salute) e la SIMM incontrerà il “territorio”, rappresentato dai Medici di Medicina Generale e dai Pediatri di Libera Scelta, per un confronto sulle politiche sanitarie di specifico interesse. In particolare dopo l’introduzione ed l’inquadramento del fenomeno migratorio in Italia, in Sicilia e nella provincia di Agrigento a cura del dr. Mario Affronti e della dr. Simona La Placa (SIMM) seguiranno le relazioni della dr. Maria Laura Russo e del dr. Maurizio Marceca (SIMM) “La relazione del MMG con il paziente straniero: vissuti, riflessioni, orientamenti (con modalità interattive)” e della dr. Milena Lo Giudice (SIMM) su “La relazione del PLS con i bambini stranieri e le loro famiglie”. Nel primo pomeriggio la dr. Emanuela Forcella (SIMM) e la dr. Manila Bonciani (SIMM). Modereranno la Sessione giovani “Salute è partecipazione” in cui presentate le esperienze dei territori di Arezzo, Roma, Bergamo e dell’Emilia Romagna.

Addetto stampa: Marilisa Della Monica 3491277892/Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

25 aprile 2014. Si avvicina il XIII Congresso SIMM. Quasi 200 operatori sociali e sanitari, studiosi e persone interessate al tema provenienti da tutta Italia, si sono già iscritti al XIII Congresso SIMM dal titolo “Responsabilità ed equità per la salute dei migranti: un impegno da condividere” che si terrà ad Agrigento dal 14 al 17 maggio 2014. Sono 21 le relazioni previste, mentre degli 88 abstract pervenuti, 22 saranno presentati come comunicazioni orali e 66 saranno esposti in due sessioni di poster. In totale gli autori dei lavori scientifici presentati sono oltre 320. Il Congresso 2014 è organizzato in 5 sessioni dedicate rispettivamente a: ‘salute è partecipazione’, ‘oltre Lampedusa: quali interventi di accoglienza e tutela per i migranti forzati’, ‘tutela della salute per tutti i bambini a 25 anni dalla Convenzione di New York’, ‘determinanti sociali e disuguaglianze’, ‘diritto alla salute senza discriminazioni: attuali criticità e proposte’. A 24 anni dalla fondazione della SIMM, l’appuntamento congressuale, la pubblicazione e la divulgazione degli Atti, è un’occasione preziosa per confrontare le diverse esperienze, capire meglio il presente e programmare, insieme, il futuro. E’ possibile ancora iscriversi al Congresso utilizzando il modulo predisposto.

  • Scarica la brochure con il programma
  • Modulo per l'iscrizione al XIII Congresso

 

14 marzo 2014. Lettera del Consiglio di Presidenza SIMM sulla scelta di non avere sponsor commerciali al Congresso Nazionale. Cara Socia, caro Socio, come già successo per l’organizzazione del XII Congresso a Viterbo nel 2012, i componenti del Consiglio di Presidenza della SIMM, in qualità di rappresentanti di un’associazione libera e non condizionata da interessi commerciali, hanno nuovamente scelto di non richiedere sponsorizzazioni. I regali e le sponsorizzazioni influenzano i destinatari (organizzatori e partecipanti al congresso, nel nostro caso) perché svolgono un ruolo mnemonico grazie al nome e il marchio della ditta impressi sul regalo, sulle locandine, sulle cartelline. Il dono o la sponsorizzazione, inducono un sentimento di riconoscenza e di reciprocità, che spingono coloro che ne hanno beneficiato a ricambiare il favore orientando le proprie prescrizioni o scelte di acquisto verso chi ci ha offerto qualcosa (indipendentemente dal valore intrinseco dell’oggetto in sé) e perdendo quindi la propria preziosa imparzialità. Inoltre, la sponsorizzazione o il dono (la valigetta, la biro, il buffet) hanno un costo il quale, in ultima analisi, ricade sempre sull’ultimo anello della catena (in genere il paziente che acquista il farmaco della ditta in questione). Così, anche quest’anno, vi attende un congresso sobrio, ma sicuramente, più libero!

il Consiglio di Presidenza della SIMM

per approfondire
www.nograziepagoio.it
http://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMp0810200
(documento sulla gestione dei conflitti di interesse redatto dall'Institute of Medicine degli USA)
http://archinte.ama-assn.org/cgi/content/abstract/169/9/887
(un interessante caso di influenza occulta)


 


  • Cedola Iscrizione XIII Congresso SIMM
  • Informazioni generali
  • Lista strutture recettive
  • Cedola Iscrizione SIMM 2014
  • Call for Paper XIII Congresso SIMM 2014

Per Informazioni:

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 


Lettera del Presidente SIMM di annuncio del XIII Congresso Nazionale. Carissimi soci, eccoci al XIII Congresso Nazionale della nostra Società previsto ad Agrigento dal 14 al 17 maggio di quest’anno. Sulla scia di Viterbo, vogliamo aprire spazi e costruire nuove traiettorie nei vari territori in cui il diritto alla salute per tutti e senza esclusioni stenta ad affermarsi. Abbiamo già preparato il terreno con gli operatori socio-sanitari dell’ASP di Agrigento e stiamo coinvolgendo le varie autorità locali e le organizzazioni sociali che operano a favore degli immigrati. Con loro organizzeremo il Congresso nella speranza che ci possano essere ricadute positive nell’assistenza socio-sanitaria degli immigrati che tuttora non riescono ad avere garantiti i diritti di salute in quel territorio. Questa mia prima lettera è dettata dalla necessità di ripercorrere le orme di Viterbo anche per la sostenibilità economica. Anche ad Agrigento faremo un congresso equo e solidale nonchè sobrio e dignitoso, grazie alle preiscrizioni di tutti noi. Questo ci consentirà di reperire le risorse necessarie in modo coerente coi principi che informano la SIMM. In questa prima fase vi chiedo, infine, il sostegno e la collaborazione per la maggiore divulgazione possibile del nostro tradizionale incontro che vorremmo sempre più affollato e partecipato, ricordando che in queste nostre riunioni è stata scritta la storia della medicina delle migrazioni e che la crisi sociale, politica e morale che ancora ci attanaglia esige un maggior impegno nella ricerca di nuove soluzioni per una “dignitas in salute e salus in dignitate”. (Mario Affronti)



 

 

 

Hai trovato errori o refusi ti invitiamo a segnalarli al seguente link