In Moldavia, sul confine della sofferenza

Categoria: News

Alessandro Verona, referente medico europeo per Intersos e membro del Consiglio di Presidenza della SIMM, racconta, in due interviste, le difficoltà riscontrate nell'accoglienza di oltre 300 mila profughi che, usciti dall'Ucraina, transitano dalla Moldavia. A Tudora e Palanca, principali luoghi di ingresso per i profughi, un team di 35 operatori si occupa delle esigenze sanitarie di chi fugge dalla guerra, e fornisce un primo supporto medico e psicologico.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
Your comments are subjected to administrator's moderation.
  • No comments found

Hai trovato errori o refusi ti invitiamo a segnalarli al seguente link