Corso di formazione "Linee guida per l’identificazione e il trattamento delle vittime di violenza intenzionale"

Categoria: Formazione

 

Il 30 novembre 2017, a Roma, presso la CITTADELLA DELLA CARITÀ “Santa Giacinta” si svolgerà il corso di formazione "LINEE GUIDA PER L’IDENTIFICAZIONE E IL TRATTAMENTO DELLE VITTIME DI VIOLENZA INTENZIONALE”.

Nell’aprile 2017 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto del Ministero della Salute relativo alle "Linee guida per la programmazione degli interventi di assistenza e riabilitazione nonché per il trattamento dei disturbi psichici dei titolari dello status di rifugiato e dello status di protezione sussidiaria che hanno subito torture, stupri o altre forme gravi di violenza psicologica, fisica o sessuale". I richiedenti e titolari di protezione internazionale e umanitaria (RTP) sono una popolazione a elevato rischio di sviluppare sindromi psicopatologiche a causa della frequente incidenza di esperienze stressanti o propriamente traumatiche. Sulla base delle esperienze strutturate e consolidate inerenti all’accoglienza e la riabilitazione dei rifugiati vittime di tortura, realizzate da associazioni ed enti in interazione con il servizio sanitario pubblico, le presenti linee guida considerano come strumento fondamentale un approccio multidisciplinare, partecipato, integrato e olistico, che prevede un percorso di assistenza alle vittime: dall’individuazione, non sempre facile ed evidente in questo tipo di situazioni, alla riabilitazione. Affinché gli interventi siano efficaci, è necessario che tutti gli operatori, coinvolti a diverso titolo, siano adeguatamente formati; la formazione deve essere rivolta a una pluralità di figure professionali, afferenti sia al sistema pubblico sia agli enti, associazioni e organismi di accoglienza e tutela dei rifugiati. Il presente corso ha come focus le linee guida ed è pertanto rivolto, seppure con indicazioni specifiche a ogni ruolo professionale, a una pluralità di figure quali: gli operatori socio-sanitari, delle aziende sanitarie pubbliche e di enti, associazioni e organismi di tutela dei RTP; i mediatori linguistico-culturali; gli operatori delle Prefetture, Questure; gli operatori dei centri di primo soccorso, di accoglienza e identificazione; avvocati e/o operatori legali che sostengono i RTP nella fase di domanda di protezione o di ricorso.

Le iscrizioni si chiudono in data 23 novembre e possono essere fatte attraverso il relativo form online.

Nel caso di cancellazioni si avrà diritto al rimborso dell’importo versato. La disdetta da parte del partecipante dovrà pervenire alla segreteria Organizzativa dell’evento, tramite e-mail (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) entro e non oltre il 25/11/2017.

È possibile la sostituzione dell’iscritto con altro nominativo previa comunicazione entro lo stesso termine all’indirizzo sopra riportato.

Hai trovato errori o refusi ti invitiamo a segnalarli al seguente link