Formazione

Sin dalla sua istituzione, diversi soci SIMM si sono impegnati nell’ambito della formazione sui temi collegati alla salute dei migranti; per un lungo periodo di tempo tali iniziative sono rimaste però disgiunte e spesso conosciute solo in ambito locale, e in quanto tali poco valutabili su scala nazionale dal punto di vista quantitativo e qualitativo.
In occasione del Congresso di Lampedusa del 2004, si è sentita però l’esigenza di iniziare a ragionare su quali dovessero essere i contenuti e le metodologie basilari propri di un corso di formazione di base, anche per avere criteri di riferimento da utilizzare in caso di richiesta di patrocinio della SIMM da parte di soggetti esterni.
Una ricerca commissionata dal Ministero della Salute/CCM e condotta negli anni 2008-2010 dal Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Università Sapienza di Roma, ha permesso di effettuare un primo censimento ed una caratterizzazione degli oltre 2.000 eventi formativi svolti in Italia su questi temi nel periodo 2002-2008.
Contestualmente, il progetto ha ripreso ed aggiornato le Raccomandazioni SIMM del 2004 in un documento dal titolo “Indicazioni metodologiche relative alla Formazione degli operatori sociosanitari”, che è stato formalmente sottoscritto, oltre che dalla SIMM, da 13 regioni italiane.
Negli anni 2011-2012, in occasione del rinnovo dello Statuto e del relativo Regolamento di attuazione - che, all’art.9, disciplina le attività di ‘Promozione o gestione di eventi formativi’ - la SIMM ha riconosciuto nella ‘formazione’ una dimensione strategica su cui investire, nella stessa ottica di promozione della salute degli stranieri su cui era già tradizionalmente impegnata. La qualità degli operatori della salute - intesa sia come preparazione professionale e competenza operativa che come approccio ed attitudine alla relazione - è infatti uno strumento essenziale per una adeguata risposta ai bisogni delle persone immigrate.
In tale direzione (e per avere maggiore visibilità come Società scientifica impegnata nella formazione), la SIMM si è quindi impegnata a formalizzare il proprio ruolo di Ente formatore autonomo ottenendo, nel dicembre 2012, il riconoscimento provvisorio come Provider nazionale ECM; nell’agosto del 2015, sono state ultimate le pratiche per la richiesta del riconoscimento ‘standard’, che si aspetta imminente.
In questi quattro anni, sotto il coordinamento del ‘CTF’ (Comitato Tecnico per la Formazione) e con il supporto della sua segreteria, la SIMM – sulla base delle proposte pervenute dai soci - ha presentato annualmente i propri ‘Piani formativi’ e rendicontato, ad ogni fine anno, gli esiti degli stessi. Tale percorso ha visto una progressiva articolazione tematica e diffusione geografica delle iniziative di formazione e aggiornamento (inizialmente concentrate in alcune regioni), nonché un progressivo coinvolgimento dei GrIS. Si auspica quindi di consolidare l’impegno formativo della SIMM e promuovere sempre più il confronto delle esperienze, la conoscenza delle buone pratiche e la sperimentazione di approcci innovativi.

Chi siamo:
Comitato Tecnico per la Formazione (CTF): Elisabetta Cescatti, Cinzia Gradellini, Claudia Gandolfi, Alessandro Rinaldi, Graziella Sacchetti, Maria Laura Russo (Responsabile nazionale per la Formazione)
Segreteria della Formazione: Emma Pizzini
Responsabile della qualità: Michele Loiudice

Categorie: Formazione News
 
Il Comitato tecnico per Formazione della Simm lavora alla definizione del piano formativo 2017. L'obiettivo è quello di progettare e coordinare proposte formative che valorizzino un approccio multidisciplinare e che diffondano consapevolezze e competenze ai professionisti impegnanti nella tutela del diritto alla salute per tutti.
Se vuoi inviare una proposta, se vuoi segnalare una tematica oppure proporre un partenariato, scrivi all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Categorie: Formazione News Eventi SiMM

Il 12 dicembre 2016 è organizzato a Roma il corso di formazione "SALUTE E MIGRAZIONE: Linee guida per la programmazione sanitaria e la promozione delle buone prassi" dalla Società Italiana di Medicina delle Migrazioni S.I.M.M., presso Sapienza Università di Roma - Dipartimento di Sanità Pubblica e Malattie Infettive - Aula S1.

Il corso si pone i seguenti obiettivi:

Obiettivo formativo: Applicazione nella pratica quotidiana dei principi e delle procedure dell'Evidence Based Practice (EBM - EBN - EBP).

 OBIETTIVI GENERALI: Fornire gli strumenti di base che si riferiscono al razionale e alla metodologia delle linee guida per rispondere a quesiti clinico-assistenziali e organizzativi, e di programmazione sanitaria, tramite la consultazione della letteratura disponibile, mediante lezioni, confronto e lavoro di gruppo; valutare in maniera critica quanto riportato dalla letteratura scientifica sugli argomenti d’interesse; collaborare allo sviluppo delle LG con un ruolo critico durante la stesura delle stesse, con il fine di acquisire la capacità necessaria per la costruzione dei quesiti di ricerca, l’indagine e sintesi delle prove di efficacia e loro valutazione critica, concentrandosi sia sull’approccio alle prove scientifiche secondo la tradizionale linea di condotta dell’EBM sia sui metodi per la raccolta del consenso di esperti.

 

Destinatari

Professioni sanitarie: tutte le professioni sanitarie.

Altre figure professionali: quanti siano interessati alla tematica e a un approccio multidisciplinare

Numero massimo partecipanti 30 (trenta)

Accreditamento ECM: 8,8 (Otto/8) crediti ECM per tutti i profili sanitari.

 

Modalità d’iscrizione

La domanda può essere compilata online sul sito SIMM, entro il 09/12/2016.

Si intendono ammessi a partecipare solo coloro che ne riceveranno comunicazione (sono ammesse sostituzioni da parte dei partecipanti).

La partecipazione all’Evento è soggetta alla disponibilità di posti. Le iscrizioni saranno accettate in ordine cronologico fino al raggiungimento dei posti disponibili.

L’iscrizione si intende perfezionata con il pagamento della quota di partecipazione.

La quota di iscrizione all’Evento è di: € 35.00 (trentacinque/00).

La quota comprende: attestato, materiale didattico e coffee break.

L'iscrizione non sarà ritenuta valida fino al versamento della quota di iscrizione tramite Bonifico bancario sul c/c intestato a Società Italiana di Medicina delle Migrazioni presso BANCA popolare ETICA CODICE IBAN IT61P0501804600000000142616.

Nel caso di cancellazioni si avrà diritto al rimborso dell'importo versato. La disdetta da parte del partecipante dovrà pervenire alla segreteria Organizzativa e Scientifica dell’evento, tramite e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., entro il 05/12/2016. È possibile la sostituzione dell’iscritto con altro nominativo previa comunicazione entro lo stesso termine all’indirizzo sopra riportato.

 

Per ogni informazione attinente alla manifestazione, si prega di contattare la Segreteria Organizzativa e Scientifica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Allegati:
Scarica questo file (Programma_Evento LG Salute migranti_def.pdf)Programma Corso Linee guida723 kB

Categorie: Formazione Eventi SiMM GrIS Sicilia

Dal 21 al 23  settembre 2016 a Palermo, si svolgerà il Convegno su “Salute globale” con Gavino Maciocco, il maggiore esperto italiano dei temi politici ed economici legati alla Salute Globale. L’iniziativa organizzata dalla Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Palermo si svolgerà nell’Aula A del Complesso Didattico di via Parlavecchio a Palermo. L’organizzazione dell’attività didattica è in collaborazione con il SISM di Palermo per il coordinamento del dott. Mario Affronti ed avrà una durata di 24 ore (CFU 3).
Il corso di Laurea di riferimento è di Medicina e Chirurgia e tale indicazione non preclude l’iscrizione di studenti appartenenti ad altri Corsi di Laurea. Indicazioni di Accreditamento per le seguenti Scuole di Specializzazione Medicina Interna, Psichiatria, Malattie Infettive, Igiene, Malattie Tropicali e sub Tropicali.

Hai trovato errori o refusi ti invitiamo a segnalarli al seguente link